Come Spiare WhatsApp su iPhone e Android nel 2022

Se stai cercando un modo efficace per spiare i messaggi WhatsApp e leggere le conversazioni private del tuo partner (o di tuo figlio), sei nel posto giusto! 

Infatti, grazie a questa guida imparerai come spiare WhatsApp di una persona, leggere le conversazioni, visualizzare le foto e i video inviati e ricevuti e controllare il registro delle chiamatesenza farti scoprire.

Ma c’è di più.

A differenza degli altri tutorial che puoi trovare su internet io ti condividerò SOLO TECNICHE FACILI DA METTERE IN PRATICA e funzionanti al 100% (aggiornate al 2022).

Per fartela breve ZERO FUFFA!

Ah, ti avverto: la guida è piuttosto lunga perché ti spiegherò tutto nel dettaglio, per cui mettiti comodo e prenditi tutto il tempo che ti serve.

Che sbadato… quasi dimenticavo le buone maniere!

Mi presento: sono Francesco Caruso e da più di 10 anni mi occupo di social media e sicurezza informatica.

Do una mano sia ai genitori che hanno poca dimestichezza con la tecnologia a capirci qualcosa in più del mondo digitale (social media, app, metaverso etc.) così da evitare che i loro figli finiscano nei guai, sia a mogli, mariti e fidanzati a scoprire se il proprio partner li tradisce o meno.

Benvenuto nel mio blog!

Sei pronto per iniziare?

Come Spiare le Conversazioni WhatsApp (anche senza installare programmi)

Voglio essere onesto al 100% con te e non farti perdere del tempo prezioso (né soldi inutili in app a pagamento che promettono “mari e monti” e poi si rivelano delle truffe).

Oggi spiare un account WhatsApp – da iPhone o da Android – è possibile.

Esistono tantissime tecniche, alcune un pò più complicate da mettere in pratica e dove servono conoscenze specifiche in campo informatico, altre un pò più facili e alla portata di tutti.

Io ti parlerò solo di queste ultime (anche perché se fossi un esperto di spionaggio non saresti qui a leggere il mio blog 😅).

Nello specifico ti condividerò quelle che sono – a mio avviso – le tre tecniche migliori prendendo in considerazione la semplicità di applicazione e l’efficacia.

Se sei d’accordo direi di non perdere altro tempo e di iniziare, anche perché non sto più nella pelle e voglio condividerti tutto quello che so!

Nota: tengo costantemente aggiornata la guida. La maggior parte del mio tempo, infatti, la dedico a testare app e tecniche. Quelle che reputo buone le condivido all’interno delle mie guide qui su questo sito e su Messagingapplab.com l’altro mio blog in lingua inglese.

Solo una precisazione prima di iniziare.

In Italia spiare il profilo WhatsApp di una persona è considerato un reato. Per cui quanto sto per dirti è a puro scopo informativo e non mi assumo responsabilità delle tue azioni.

Metodo #1 – WhatsApp Web

Questa tecnica – conosciuta anche come WhatsApp QR – farà di te un vero James Bond e ti consentirà di spiare WhatsApp senza installare programmi.

Ecco qualche informazione preliminare:

  • devi avere accesso al cellulare della vittima per qualche secondo
  • ti consente di spiare le conversazioni WhatsApp senza installare programmi
  • funziona sia su iPhone che su Android
  • è gratuita

Da qualche mese WhatsApp ha introdotto una funzionalità molto utile chiamata Multi-Dispositivo. Questa tecnica di spionaggio sfrutta questa funzione per consentirti di accedere da un’altro dispositivo all’account WhatsApp della vittima.

FIGHISSIMO!

Ma lascia che ti spieghi tutto nel dettaglio.

Cerco di rendertela molto semplice: la funzione Multi-Dispositivo di WhatsApp ti consente di accedere da altri dispositivi (fino ad un massimo di 4) all’account WhatsApp senza che il cellulare dove è installato sia nei paraggi o connesso alla stessa linea internet.

Tu faccio un esempio pratico di un suo modo di utilizzo: sei in ufficio e, oh no, hai dimenticato il cellulare a casa. Con Multi-Dispositivo ti puoi connettere al tuo account WhatsApp dal computer dell’ufficio senza avere il tuo cellulare con te.

Non è grandioso?

Ora voglio mostrarti subito come utilizzare questa funzione per spiare WhatsApp e leggere le conversazioni di tuo figlio o del tuo partner.

Segui questi semplici passaggi:

  1. Prendi il cellulare della persona che vuoi spiare
  2. Apri WhatsApp e vai su Impostazioni
  3. Clicca su Dispositivi collegati e successivamente su Multi-Dispositivo (beta)
  4. A questo punto vai su WhatsApp Web dal tuo pc o dal tuo smartphone
  5. Esegui la scansione del QR-Code con il cellulare della vittima e attendi qualche secondo… giusto il tempo che impiega WhatsApp a trasferire tutte le informazioni sul nuovo dispositivo

Spiare WhatsApp con WhatsApp Web

BUM!! Il gioco è fatto.

Un consiglio: se intendi utilizzare lo smartphone al posto del pc sappi che per far funzionare WhatsApp Web devi utilizzare la funzione “Desktop Website”. Per attivarla basta andare su web.whatsapp.com e poi su Safari (iPhone) cliccare su “aA” > Richiedi Versione Desktop, mentre su Chrome apri il menu (icona con i 3 puntini) e clicca su Richiedi sito desktop.

Calma per un secondo.

Purtroppo non è tutto oro quel che luccica. Questa tecnica ha dei limiti, che è bene che tu conosca per evitare di farti scoprire o di commettere qualche errore che può costarti caro.

Te li mostro.

Quali sono i limiti di questa tecnica?

Limite 1: Se la vittima non utilizza il WhatsApp per più di 14 giorni, i dispositivi collegati verranno automaticamente disconnessi. Naturalmente è quasi impossibile non utilizzare WhatsApp per 14 giorni di fila 🤣.

Limite 2: É possibile vedere i dispositivi collegati e la vittima può disconnetterlo facilmente.

Limite 3: Se apri una conversazione che contiene dei messaggi che la vittima ancora non ha letto rischi di farla insospettire.

Il Mio Giudizio Finale: Se devi spiare WhatsApp del tuo partner o quello di tuo figlio questa tecnica è molto valida e facile da mettere in pratica (come ti avevo promesso a inizio guida ti condividerò solo ciò che puoi fare senza essere esperto di tecnologia). Tuttavia devi prestare la massima attenzione a non commettere errori, soprattutto ad aprire conversazioni che la vittima non ha ancora letto! Ci sono caduti in molti. Se il tuo obiettivo è quello di spiare WhatsApp senza installare software ti consiglio di leggere questa mia guida.

Metodo #2 – mSpy

Qui si fa sul serio, roba che scotta! Ecco alcune informazioni preliminari:

  • funziona sia su iPhone che su smartphone Android
  • molto semplice da utilizzare
  • è a pagamento (ma costa pochissimo)

Spiare WhatsApp con mSpy

Se facessi le corna a mia moglie e sapessi dell’esistenza di mSpy sarei spaventato morto!

Poche chiacchiere e vediamo subito di cosa si tratta.

mSpy è l’app spia per WhatsApp (e non solo) più utilizzata al mondo. E’ stata concepita come app di Parental Control e questo la rende legale al 100%. Se hai fatto un giro per altri blog in giro per internet sicuramente ne avrai sentito parlare.

Ti consente di spiare praticamente tutto quello che accade sul cellulare della vittima, non solo WhatsApp.

Infatti avrai accesso a: conversazioni su Facebook Messenger (a proposito se sei interessato ho scritto una guida su quest’argomento), Instagram, Snapchat, SMS e altri social. Potrai monitorare la posizione live della vittima, avere accesso al registro delle chiamate (sia in entrata che in uscita) e tanto, ma tanto altro. Qui trovi tutte le funzioni elencate nel dettaglio.

Ora voglio mostrarti come funziona e di cosa hai bisogno per spiare le conversazioni WhatsApp con mSpy.

Come funziona mSpy

Proverò ad essere il più chiaro possibile, tu mettici solo un pò di attenzione 😅

Quanto sto per dirti sono INFORMAZIONI VERE. Voglio specificarlo perché purtroppo molti miei “colleghi blogger” scrivono di mSpy senza averlo mai provato e sparano tante cazzate.

Se il cellulare della vittima è un Android (e quindi ad esempio un Samsung, uno Xiaomi o un Google Pixel tanto per citarne alcuni) allora devi necessariamente avere a portata di mano il telefono della vittima (anche per pochi minuti), acconsentire l’installazione di app che non provengono da Google Play e poi installare mSpy.

Ti spiego.

Quando compri uno smartphone Android di default non puoi installare app che provengono da altri store se non quello ufficiale di Google (Google Play per l’appunto).

Tutto ciò che dovrai fare e disattivare questa opzione.

Fortunatamente è semplicissimo: vai su Google Play > clicca su menu (tre line parallele in alto a destra). Poi clicca su Play Protect. Disattiva “Analizza le app con Play Protect”.

disattivare Play Protect su Android

Fatto 🙂

Invece se il cellulare della vittima è un iPhone è tutto un pò più semplice per fortuna. Infatti per installare mSpy devi conoscere i dati di accesso ad iCloud (tutti gli iPhone hanno un account iCloud altrimenti non si possono utilizzare) e avere accesso al dispositivo per una manciata di secondi (giusto il tempo di verificare l’autenticazione a 2 fattori).

Nota: mSpy per iPhone esiste in due versioni, una senza Jailbreak che ha funzioni limitate ma che ti da comunque la possibilità di spiare WhatsApp, e una con il Jailbreak che invece ti consente di spiare anche Facebook, Instagram e altri social.

Ok, non entrare nel panico!

Capisco che ti puoi essere un pò confuso (soprattutto sentendo parole nuove come Root, Jailbreak o Autenticazione a 2 fattori), ma è tutto molto più semplice di quanto possa sembrare.

Ti mostro ora come installare mSpy.

Come si installa mSpy

La procedura di installazione è molto semplice: 

  1. La prima cosa che devi fare è acquistare la licenza del software mSpy dal sito ufficiale. Accedendo da questo link avrai diritto a uno sconto del 30%è uno sconto esclusivo per i lettori del mio blog.
  2. Dopo qualche minuto ti verrà inviata una mail contenente i dati di accesso alla dashboard per consultare da remoto il cellulare della vittima e le istruzioni dettagliate per l’istallazione (correlate di video e screenshot).
  3. Installa il software sul telefono della persona che vuoi spiare.
  4. Accedi alla Dashboard da qualsiasi cellulare, PC, Mac ecc. e monitora tutto ciò che accade sul telefono della vittima.

Credimi è più semplice a farlo che a spiegarlo!

Spiare le conversazioni WhatsApp
Conversazioni WhatsApp monitorate con mSpy

Per aiutarti nei singoli passaggi ho realizzato una guida step-by-step su come installare mSpy su in iPhone o su un Android senza commettere errori. Buona lettura 🤓

Ok, sei proprio negato con il cellulare? Non preoccuparti perché mSpy offre un servizio di assistenza a pagamento – chiamato mAssistance – in cui un operatore ti guiderà passo passo durante tutta la procedura di installazione in videochiamata.

La persona monitorata non saprà nulla di quello che sta accadendo. Infatti mSpy software funziona in modalità “stealth“(nascosta) e la vittima non è in grado di rilevarlo (mi spiego meglio: non comparirà nessun logo con l’app mSpy nella home del cellulare della vittima).

Prezzo

Il prezzo di mSpy varia a secondo del tipo di abbonamento che fai: se mensile, trimestrale o annuale.

Il singolo mese costa circa 45 euro. Se desideri acquistare il trimestrale, il prezzo mensile scende a 25 euro. L’abbonamento annuale ha un costo di 9 euro al mese.

Con lo sconto che sono riuscito ad ottenere – accedendo da qui – avrai il 30% su tutti i piani 😎

Quali sono i limiti di mSpy?

L’unico vero limite di mSpy è che è necessario eseguire il Root sui cellulari Android. Anche se, come ti ho già detto, esiste mAssistance che ti aiuta passo passo durante la procedura di Root o di Jailbreak e di installazione, per alcuni utenti può risultare un ostacolo troppo grande.

Ora so già cosa stai pensando: Francesco ma non c’è un’alternativa valida solo per Android senza bisogno del Root?

Si, esiste e si chiama Hoverwatch. Non ha le stesse funzioni di mSpy, ma se ti serve un app per spiare solo le conversazioni WhatsApp su Android questa è molto semplice e facile da utilizzare. Ti lascio il link alla mia recensione su Hoverwatch.

Il Mio Giudizio Finale: reputo mSpy la migliore app spia per WhatsApp in circolazione. Puoi provare la versione DEMO cliccando qui. Così ti puoi fare un’idea più completa e vedere se fa al caso tuo.

Metodo #3 – EyeZy

Una vera chicca! Ecco alcune informazioni preliminari:

  • funziona sia su iPhone che su Android
  • è a pagamento (ma sono riuscito a procurami uno sconto del 30%)
  • è invisibile sul cellulare della vittima

spiare WhatsApp con eyeZy

EyeZy è un applicazione di Parental Control – quindi legale al 100% – uscita da poco ma molto performante.

Ho avuto modo di testarla per circa due mesi e devo dirti che mi ha convito in pieno: facile da utilizzare e interfaccia grafica molto intuitiva.

Ti consente di spiare oltre a WhatsApp anche altri social (come Facebook, Instagram ecc.).

Ti spiego meglio come funziona.

Come funzione EyeZy

Il suo funzionamento è molto simile (per non dire uguale) a mSpy. Quando una cosa funziona la copiano un pò tutti!

Su iPhone puoi installarlo sia senza che con il Jailbreak (ormai dovresti sapere cosa è).

La versione senza jailbreak ti consente di spiare gli SMS, iMessage e WhatsApp oltre che forniti la posizione live della persona spiata e il registro delle chiamate. Quella con il Jailbreak ti permette di accedere a tutti i social più diffusi come Messenger, Insta e Snapchat.

Per quanto riguarda gli smartphone Android non è necessario il Root del sistema.

Ti mostro come si installa.

Come si installa EyeZy

Installare EyeZy è un gioco da ragazzi.

Tutto quello che devi fare è:

  1. acquistare la licenza (qui uno sconto del 30%)
  2. riceverai una mail con le istruzioni e i dati di accesso al tuo pannello di controllo dal quale potrai visualizzare le conversazioni WhatsApp
  3. installare EyeZy sul cellulare della vittima
  4. aspettare qualche minuto che vengano caricate le informazioni
  5. accedere al pannello di controllo e iniziare a monitorare

Se dovessi avere difficoltà l’assistenza è in italiano e rispondo abbastanza velocemente.

Naturalmente l’app è invisibile sul cellulare della vittima (non comparirà nessun logo).

Prezzi

EyeZy costa 57€ il mensile, 34€ al mese il trimestrale e 13€ al mese l’annuale. Con lo sconto che sono riuscito a procurarmi perché li ho aiutati in fase di test puoi prenderla con il 30% e dunque rispettivamente: 40€, 24€ e 9€.

Il Mio Giudizio Finale: ad oggi la considero la vera alternativa a mSpy, anche se – a dirla tutta – potevano scopiazzare un pò meno 😂

BONUS: uMobix per WhatsApp

[Aggiornamento 2 Agosto 2022]

Ho testato negli scorsi 2 mesi un’app che mi ha sorpreso molto, si chiama uMobix.

Il sito è in inglese (spero che a breve venga tradotta in italiano) tuttavia è molto intuitiva da utilizzare, ma soprattutto semplicissima da installare.

Infatti sia su iPhone che su Android l’installazione è automatica!

Dovrai solo eseguire la scansione di un codice a barre e l’app si installerà in automatico sul cellulare della vittima.

Ho scritto una guida dove ti mostro gli step da seguire per completare in poco tempo l’installazione. Ti consiglio di dargli uno sguardo!

Qui sotto ti lascio lo screen della mia dashboard con una conversazione WhatsApp, così hai modo di vedere come vengono monitorate le chat.

umobix monitoraggio whatsapp screenshot

Spiare WhatsApp: domande e risposte

Se sei arrivato a questo punto della guida è possibile che ti siano venute in mente alcune domande.

E’ normale. Questo perché hai assimilato tantissime informazioni.

Ho pensato di raggruppare e di dare risposta alle domande più frequenti in modo da eliminare ogni tuo dubbio o perplessità.

Vai con la prima!

E’ possibile spiare WhatsApp a distanza senza il telefono della vittima?

Brutte notizie. La risposta è no!

Non esiste ad oggi – e anche per fortuna – nessuna app o software in grado di installarsi da remoto e accedere alle conversazioni WhatsApp di qualcuno. Se trovi su internet app che ti prometto questo, si tratta di truffe al 100%. Ci gioco la mia reputazione.

Seconda domanda!

Conosci app per spiare WhatsApp gratis?

Anche qui ti devo deludere. La risposta è no: non ne conosco e non esistono.

Mettiti per un attimo nei panni di chi programma questi software… ci investono soldi e denaro, perché mai dovrebbero rendere gratuito il frutto di un duro lavoro?

Inoltre queste app richiedono aggiornamenti continui, dubito che esperti e programmatori lavorino per la gloria.

Se vuoi conoscere altre app oltre a quelle elencate in questa guida, dai un’occhiata al mio tutorial sulle migliori app per monitorare WhatsApp.

Andiamo alla terza domanda.

Conosco solo il numero di telefono, posso spiare WhatsApp?

Non voglio fare l’antipatico di turno che dice sempre di no a tutto. Ma purtroppo anche in questo caso la risposta è no.

Se conosci solo il numero non puoi spiare WhatsApp. Tuttavia puoi conoscere la sua posizione!

Ti voglio condividere questo software potentissimo che ti consente di sapere (con precisione quasi millimetrica) dove si trova una persona inserendo il numero di cellulare. Questo software si chiama Localize.mobi

E’ a pagamento naturalmente, ma fortunatamente costa pochissimo.

Quarta e ultima domanda!

Esistono altri modi oltre a quelli elencati per spiare WhatsApp?

Si. Come ti ho accennato a inizio guida, qui ho voluto condividerete solamente quelle che io reputo le migliori e più facili da mettere in pratica.

Tuttavia esistono tantissime altre app spia o metodi per spiare WhatsApp. Per esempio Flexispy oppure la tecnica del Mac Spoofing.

Come difendersi da chi vuole spiare WhatsApp

Ma come Fra!?! Prima mi spieghi come spiare il profilo WhatsApp di una persona e poi mi dici come difendermi dagli spioni???

Hai pienamente ragione. Ma ti giuro, non sono pazzo (almeno non ancora).

Voglio svelarti un retroscena.

Quando ho scritto questa guida non avevo preso neanche in considerazione l’idea di dedicare una parte a come proteggersi dagli spioni.

Poi mi sono dovuto ricredere: hanno iniziato a contattarmi persone che pensavano di essere spiate e volevano sapere come difendersi.

E ora, eccomi qui.

Inizio col dirti che WhatsApp è molto sicura come applicazione. Utilizza la crittografia End-to-end.

Ti spiego brevemente e in parole semplici cosa diamine vuol dire.

In pratica quando tu invii un messaggio tramite WhatsApp questo viaggia dal tuo cellulare fino a quello del destinatario sotto forma di codici alfanumerici indecifrabili. Solo tu e il destinatario del messaggio potete decifrarli e vederli sotto forma di testo.

Per cui è impossibile per una terza persona accedere alle conversazioni.

Gli unici modi sono appunto le app di Parental Control installate sul cellulare della vittima e WhatsApp Web. Entrambe le tecniche per essere messe in pratica necessitano dell’accesso al cellulare della persona che si vuole spiare.

Ora, se tu pensi che qualcuno ti stia spiando le conversazioni su WhatsApp l’unico modo che hai per bloccare il tutto è ripristinare il telefono.

So che può sembrare una mossa un pò drastica, ma è l’unica che ti da la certezza del risultato.

Se vuoi approfondire questo argomento ti lascio il link al mio articolo su come capire se il tuo WhatsApp è spiato o meno. Buona lettura 🤓

Conclusione

Wowww! Siamo arrivati alla fine.

Spero di non averti annoiato e mi auguro che le informazioni contenute all’interno di questa guida ti siano tornate utili. L’averti dato una mano d’aiuto per me è motivo di grande soddisfazione.

Prima di lasciati ti faccio un brevissimo riepilogo. Le informazioni che ti ho condiviso sono tante e può esserti sfuggito qualcosa.

I tre modi migliori – rapportando la facilità di utilizzo e il costo – per spiare WhatsApp di qualcuno sono:

  1. WhatsApp Web. E’ gratuito e richiede l’accesso al cellulare della vittima. Il suo punto debole è che puoi essere scoperto molto facilmente.
  2. mSpy. E’ l’app “spia” più utilizzata al mondo. E’ a pagamento ed è invisibile sul cellulare della vittima.
  3. EyeZy. App di Parental Control molto performante ed efficace sia per iPhone che per Android. Anche questa è a pagamento e richiede il cellulare della vittima a portata di mano per qualche minuto.

Se hai dubbi o hai trovato un modo efficace per spiare WhatsApp e vuoi condividerlo con me commenta il post o contattami sul mio profilo Instagram. Risponderò nel minor tempo possibile.

Un abbraccio e alla prossima,

Francesco

PS. Ti consiglio di dare un’occhiata anche alla mia guida su come spiare un profilo Instagram.

Francesco Caruso

Sono Francesco Caruso e da più di 10 anni mi occupo di social media e sicurezza informatica. Metto a disposizione di tutti, attraverso le mie guide, ciò che ho imparato con il duro lavoro e l’esperienza.

Lascia un commento

Ciao! Sono Francesco. Vuoi il mio aiuto per monitorare un cellulare o un social network?

La migliore app di monitoraggio per cellulari

Provala ora con il 30% di sconto.