Come Spiare un Cellulare nel 2024

All’interno di questa guida ti condividerò tutto quello che so su come spiare un cellulare. In questo modo potrai difenderti da chi ti vuole spiare il cellulare oppure decidere di mettere in pratica una di queste tecniche per monitorare il telefono di tuo figlio e difenderlo dai pericoli di internet.

Spiare un cellulare iPhone e Android

Ciao e piacere di conoscerti, sono Francesco Caruso (aka Frankie) e mi occupo di sicurezza informatica applicata ai cellulari e ai social network.

Voglio essere franco: spiare un cellulare – iPhone o Android – è possibile.

Con questo non voglio dire che sia semplice o alla portata di tutti.

Infatti esistono tantissime tecniche, alcune molto avanzate dove servono conoscenze specifiche in campo informatico, altre un pò più facili da mettere in pratica.

Qui te le mostrerò tutte in modo da darti una panoramica generale e metterti in condizione di difenderti da chi ti vuole spiare.

Perché spiare un cellulare?

Prima di iniziare vediamo quali sono i motivi che spingono una persona a spiare il cellulare di qualcuno.

Ecco alcuni dei motivi più comuni:

  1. Mancanza di fiducia: In relazioni romantiche o tra amici, la mancanza di fiducia può portare una persona a spiare il cellulare del partner o dell’amico per verificare se ci sono segreti o tradimenti.
  2. Gelosia: La gelosia, sia in ambito sentimentale che professionale, può spingere qualcuno a monitorare le comunicazioni di un’altra persona per controllare con chi interagisce o di cosa parla.
  3. Preoccupazione per la sicurezza: I genitori possono spiare i cellulari dei figli per proteggerli da potenziali pericoli come il bullismo online, i predatori su internet o l’uso improprio dei social media.
  4. Curiosità: A volte, la semplice curiosità può spingere una persona a voler sapere di più sulla vita privata di qualcun altro.
  5. Motivi legali o professionali: In determinate circostanze professionali o legali, come indagini di polizia o questioni aziendali, può essere necessario monitorare le comunicazioni di una persona per raccogliere prove.
  6. Problematiche di salute mentale: Problemi come la paranoia o disturbi dell’ansia possono a volte spingere una persona a comportamenti ossessivi come spiare il cellulare di qualcuno.
  7. Risentimento o vendetta: In situazioni di conflitto o dopo una rottura, alcune persone possono spiare come forma di risentimento o per cercare informazioni per una possibile vendetta.

È importante sottolineare che, a prescindere dai motivi, spiare il telefono altrui senza consenso è una violazione della privacy e può avere conseguenze legali.

Proprio per questo prendi le informazioni contenute in questa guida a puro scopo informativo.

E’ possibile spiare un cellulare conoscendo solo il numero di telefono?

Questa è una delle domande che più mi vengono fatte dai lettori del mio blog.

Vado diretto al punto.

La risposta a questa domanda è: sì e no.

Tecnicamente, è possibile spiare un telefono avendo a disposizione solo il numero di telefono. Tuttavia, possono farlo solo le forze dell’ordine con dei software a loro dedicati, ed entro precisi limiti stabiliti dalla legge.

Un comune cittadino o un hacker – ad oggi – possono utilizzare altre tecniche.

Questo non vuol dire che puoi stare sereno, infatti la tecnologia è andata talmente avanti che bastano pochi secondi per installare un software e tracciare un telefono a distanza, oppure per localizzare la posizione con precisione quasi millimetrica!

Da capitolo successivo ti mostro tutte le opzioni a disposizione degli spioni.

Spiare un cellulare gratis con le funzioni “Trova il mio dispositivo” e “Dov’è”

Sfruttare le funzioni “Trova il mio dispositivo” su Android e “Dov’è” su iPhone sono solitamente tra le prime tecniche che un hacker o una persona a noi vicina mette in atto per spiare un cellulare.

Ti spiego meglio.

Questi due strumenti, che trovi installati di default sugli smartphone Android ed Apple, ti consentono di tenere traccia della posizione di un cellulare.

Il loro scopo primario è quello di consentire a una persona di ritrovare il cellulare in caso di furto o smarrimento (anche se spento). Tuttavia un utilizzo improprio di questi servizi può consentire a un malintenzionato di individuare la posizione di un individuo.

Spiare un cellulare con le funzioni di Apple e Android

Per attivare questo tipo di servizio è necessario accedere fisicamente al cellulare della vittima e conoscere le credenziali di accesso agli account Google o iCloud associati al telefono. Motivo per cui – se sospetti di essere monitorato – guardati attorno, pensa a chi ha accesso al tuo cellulare e trai le tue conclusioni!

Se ti interessa approfondire quest’argomento e vedere nella pratica quali sono i passaggi per attivare queste funzioni ho scritto una guida molto dettagliata su tutte le tecniche utilizzate per localizzare un cellulare.

Spiare un cellulare con l’ingegneria sociale

L’ingegneria sociale è spesso la strategia preferita sia dagli hacker che dalle persone a noi care per accedere abusivamente al cellulare.

Questa tecnica consiste nell’utilizzare la manipolazione psicologica per ottenere dati sensibili, come password o credenziali di accesso. Sfrutta l’istinto umano di fidarsi delle persone e di reagire positivamente a determinati stimoli sociali.

In pratica, chi sfrutta questa tecnica si concentra di più su come influenzare una persona e portarla a compiere alcune azioni (es. cliccare su un link malevolo) anziché agire sui sistemi informatici. Fa credere a una persona di stare compiendo un’azione quando invece se ne sta facendo un’altra.

Vediamo qualche esempio pratico.

Immagina che il tuo partner finga di dover effettuare una chiamata e che il suo telefono sia scarico. Tu ti fidi e glielo dai. In soli 3 o 4 minuti, il tempo medio di una telefonata, potrebbe controllare i tuoi messaggi WhatsApp e Instagram o installare un’applicazione di monitoraggio per cellulari (di queste app te ne parlo più avanti).

Oppure.

Ricevi un messaggio (SMS o WhatsApp) che sembra provenire da una persona che conosci e di cui ti fidi. Il testo è amichevole e invita a cliccare su un link per vedere delle foto. Il link è in realtà malevolo e porta all’installazione automatica di un’app spia sul tuo dispositivo. Questa app poi raccogliere informazioni personali senza che tu te ne accorga.

spiare un cellulare con ingegneria sociale e la tecnica del phishing

È evidente che, nonostante la semplicità di esecuzione, l’ingegneria sociale (o il phishing nel caso dell’invio di un messaggio contenente un link malevolo) non è una tattica che può essere ripetutamente nel tempo. Tuttavia la maggior parte degli attacchi al nostro cellulare avvengono proprio in questo modo.

Un suggerimento per proteggerti da questo metodo è di non lasciare mai il tuo smartphone incustodito nelle mani di altri.

Spiare un cellulare tramite app spia o di parental control

Tra i modi più semplici – e anche più utilizzati – che esistono per spiare un cellulare ci sono i software spia e le app di parental control.

Entrambe sono applicazioni progettate per essere installate segretamente su un telefono cellulare (iPhone o Android) per monitorarne le attività. Le uniche cose in cui differiscono sono lo scopo (le app di parental control nascono con l’obiettivo di monitorare il cellulare dei figli o dei genitori anziani e proteggerli dai pericoli di internet) e il numero di funzioni.

Questi software possono raccogliere una vasta gamma di dati dal dispositivo su cui sono installati. Ecco alcune caratteristiche e funzioni tipiche che puoi trovare in questo tipo di applicazioni:

  1. Registrazione delle Chiamate: Possono registrare le chiamate in entrata e in uscita, permettendo a chi li ha installati di ascoltare le conversazioni.
  2. Accesso ai Messaggi di Testo: Consentono di leggere i messaggi SMS e MMS inviati e ricevuti dal telefono.
  3. Monitoraggio dei Social Media: Possono tracciare l’attività su piattaforme social come Facebook, Instagram, WhatsApp, e altri.
  4. Tracciamento della Posizione: Utilizzano il GPS del telefono per tracciare la posizione fisica del dispositivo in tempo reale.
  5. Accesso ai File Multimediali: Possono accedere alle foto, ai video e ad altri file multimediali memorizzati sul telefono.
  6. Keylogging: Alcuni software spia registrano ogni tasto premuto sull’apparecchio, permettendo di catturare password e altre informazioni sensibili digitate dall’utente.
  7. Controllo Remoto del Dispositivo: In alcuni casi, questi programmi possono anche controllare il telefono a distanza, ad esempio per scattare foto o avviare registrazioni audio senza che il proprietario del telefono ne sia a conoscenza.

Come funzionano?

Il loro funzionamento è piuttosto semplice, hanno un costo di pochi dollari e una volta acquistati possono essere installati in una manciata di secondi (al massimo qualche minuto) sul dispositivo della vittima.

Naturalmente in commercio ce ne sono un’infinità ognuna con pro e contro e prezzi differenti.

Quali sono le più utilizzate?

Per quanto riguarda le app spia, le più utilizzate (in quanto sono estremamente semplici da usare e alla portata di tutti) sono:

Invece, per quanto riguarda le app di parental control le più installate sono:

  • Qustodio
  • Kaspersky Safe Kids
  • Mobicip

Spiare un cellulare sfruttando i software “Bugs”

Questa tecnica è molto apprezzata per due motivi: la sua estrema facilità di impiego (non richiede alcuna competenza tecnica) e perché è gratuita.

Non consente di spiare tutto quello che accade sul cellulare della vittima ma solo alcune cose.

Ti spiego meglio.

Alcuni software o app di messaggistica hanno delle vulnerabilità. Ti faccio l’esempio di WhatsApp.

Per far funzionare la versione Web dell’applicazione l’utente deve fare la scansione del codice QR che si trova dentro l’app installata sul cellulare.

Potrai pensare: comodissimo posso utilizzare WhatsApp sul mio pc senza accedere ogni 5 minuti al cellulare.

Beh in effetti è vero, peccato che chiunque riesca a fare la scansione di questo codice è in grado di collegarsi all’account WhatsApp di quella persona.

Quindi cosa significa tutto questo?

Significa che se qualcuno riesce ad entrare in possesso del cellulare della persona che vuole spiare può eseguire la scansione del codice QR e collegare l’account WhatsApp al suo smartphone, PC o tablet.

In questo modo avrà accesso a tutte le conversazioni, gratis e senza installare alcun software, e la vittima non sospetterà di nulla.

Spiare un cellulare è reato?- l’aspetto legale

Quante cose hai appreso da questa guida?

Prima di lasciarti e di passare alle conclusioni voglio condividere con te alcune riflessioni di natura legale; tra tutte: spiare un cellulare è reato?

La risposta è si. In Italia, spiare un cellulare è considerato un reato.

La legislazione italiana tutela la privacy e il segreto delle comunicazioni. Secondo il Codice Penale italiano, intercettare o impedire comunicazioni tra altre persone o intercettare comunicazioni informatiche o telematiche senza autorizzazione è illegale. Questo include lo spionaggio di telefonini o smartphone.

La legge specifica per questi reati si trova nell’articolo 617 del Codice Penale, che punisce chiunque, con qualsiasi mezzo, intercetta comunicazioni telefoniche o di altro genere tra persone diverse da chi esegue l’azione e quelle a cui sono dirette, o in ogni caso comunicazioni tra persone assenti, o intercetta, senza autorizzazione, comunicazioni informatiche o telematiche.

Le sanzioni per questi reati possono includere multe e pene detentive.

Inoltre, l’articolo 617 bis del Codice Penale punisce chiunque installa attrezzature atte ad intercettare queste comunicazioni.

È importante notare che queste leggi si applicano solo quando non vi è consenso da parte della persona la cui comunicazione viene intercettata o monitorata.

Per quanto riguarda i minori, è lecito spiare il cellulare dei figli solo se per “effettiva necessità”.

Infine, la legge italiana protegge anche i dati personali e la loro gestione, regolamentata dal Garante per la Protezione dei Dati Personali, in linea con il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) dell’Unione Europea. Qualsiasi violazione di queste leggi può portare a conseguenze legali serie.

Domande & Risposte

Prima di passare ai saluti ho pensato che fosse utile dare risposta alle domande più comuni su come controllare un telefono.

Parto con la prima!

Francesco, che mi dici dell’ascolto ambientale tramite cellulare?

Si può fare.

E ti dirò di più, è possibile trasformare il tuo cellulare (iPhone o Android) in una microspia!

Se hai un iPhone e gli AirPods (o le cuffie Beats) è possibile utilizzare la funzione “Ascolto dal Vivo” e sentire quello che le persone si dicono all’interno di una stanza.

Invece se hai un Android, basterà scaricare un’app gratuita chiamata Ear Agent (ti lascio il link qui) e indossare un qualsiasi tipo di auricolari.

Come faccio a capire se il mio cellulare è sotto controllo?

Ci sono alcuni indizi che possono essere utili a capire se qualcuno ti sta spiando il cellulare o meno. Ti giro il link alla mia guida su come capire se il tuo telefono è spiato o meno. All’interno troverai molte informazioni utili 😉

Conclusione

Siamo giunti alla conclusione di questa guida.

Spero che le informazioni contenute ti siano state utili.

Se hai dubbi o domande commenta il post o inviami una mail, sarò felice di aiutarti.

Ricordati che se hai esigenze specifiche o vuoi un consiglio in merito a questo argomento, puoi accedere al servizio Cyber Assistance e parlare direttamente con me in chat.

Ti lascio i link a delle guide che – sono sicuro – potrebbero tornarti utili:

Un abbraccio,

Francesco Caruso (aka Frankie)

Disclaimer: alcuni dei link contenuti in questa guida sono link di affiliazione. Ciò significa che se fai clic sul link e acquisti un prodotto riceverò una piccola commissione senza alcun costo aggiuntivo per te.
Francesco Caruso

Sono Francesco Caruso e da più di 10 anni mi occupo di social media e sicurezza informatica. Metto a disposizione di tutti, attraverso le mie guide, ciò che ho imparato con il duro lavoro e l’esperienza.